Tag Archives: letteratura

La tenebra su di noi

Cuore di tenebra

Alla fine del 1800, Conrad scrisse “ Cuore di Tenebra”. La tenebra è il mondo selvaggio, non ancora contaminato dalla civiltà, ma nello stesso tempo un’altra categoria di pensiero tenebroso alberga nel cuore delle persone, le migliori persone della società contemporanea dell’autore, persone dedite agli affari e alla colonizzazione delle popolazioni selvagge. Egli crea Kurtz, un cercatore d’avorio e ambienta “Cuore di Tenebra” in kenya. Kurtz è un intellettuale, un po’ poeta e un altro po’ giornalista, dotato di una

Il management non è più di moda

Peter Drucker

Con “Le sfida del management del XXI° secolo” I° edizione fine anni 90, Peter Drucker chiuse la lunga carriera di filosofo, docente, e divulgatore delle discipline manageriali. Nessuno prima di lui aveva codificato in modo scrupoloso ruoli, compiti e responsabilità del management. Val la pena di ricordare il sottotitolo dell’opera perché indica l’area organizzativa in cui sarebbe avvenuta la sfida di rendere produttivi i lavoratori d’ufficio come furono resi produttivi gli operai in fabbrica prima con il Taylorismo di cui Ford replicò gli insegnamenti con

Il valore della compassione

la casa di asterione

Può un racconto di quattro pagine valere un intero libro? Se il racconto è La casa di Asterione, contenuto in L’Aleph di Jorge Luis Borges, la risposta non può essere che si. Il racconto è narrato quasi tutto in prima persona: Asterione parla di sé stesso, racconta la sua verità in risposta ai suoi calunniatori; nel farlo mente, mostra una realtà distorta per non rivelarci la sua disperata solitudine, che però traspare sempre più mentre il racconto si dipana, e

La realtà dell’interpretazione

La casa del sonno

“Il linguaggio è un traditore, un agente segreto doppiogiochista che scivola inavvertito tra un confine e l’altro nel cuore della notte.” JONATHAN COE Se pensiamo al rapporto tra realtà e linguaggio, quello che vediamo nelle nostre menti è un rapporto ad un senso: il linguaggio é il nostro modo di metterci in relazione con il mondo, con la realtà fuori da noi; pur consapevoli dello scarto che esiste tra realtà e percezione, quando passiamo al livello del linguaggio siamo convinti

Postmodernismo del racconto

postmodernismo del racconto

Parlando di innovazione, questo mese, ho voluto dedicarmi alla lettura di un genere diverso; non sono andato a cercare l’innovazione nel contenuto ma nella forma. Mi si dirà che di innovativo le graphic novel hanno poco; hanno almeno 30 anni di storia alle spalle e hanno un pubblico vasto ed eterogeneo. Quindi venire a raccontare che la graphic novel è una forma innovativa di racconto regge poco. Ha più senso, forse, affrontarla in termini semiotici, di cultura dell’immagine e di