Tag Archives: crisi

Pagare gli studenti per tornare a scuola

Studenti spagnoli

Pagare gli studenti per tornare a scuola è come svuotare una barca che affonda con un cucchiaino. Ci sono barche  che, a dispetto delle  bandiere che sventolano sul pennone, stanno lentamente affondando nel mare di debiti accumulati in tanti anni di sventata gestione delle risorse pubbliche, per intenderci i denari che provengono dalle tasse. Ci sono bandiere che sventolano orgogliose come quelle dei paesi nordici, e altre che sventolicchiano nascondendosi nel mucchio, come quelle di alcuni paesi del sud europa,

E non chiedono perdono

sipario

Mi domando come sia potuto accadere: gli abbiamo lasciato far tutto, ma proprio tutto quanto venisse loro in mente per sistemarsi alla bell’e meglio e poi, ecco come ci ricompensano. Ci snobbano, ci ignorano, ci evitano, come se  i voti li avessero ricevuti direttamente dal Padre Eterno e non da noi. E non chiedono il nostro perdono. Si comportano come signorotti spagnoli del 1600. So a chi state pensando: a Don Rodrigo che  ha bucato la gomma dell’auto dell’andicappato in

Maialini in salsa bernese

cipriani_wall_street

Sono focalizzati sull’Europa, ci studiano, ci analizzano a fondo, poi traggono le conclusioni e i Pigs dell’area Euro, vengono messi a rosolare sulla brace; e del maiale si sa non si butta via niente. Mettiamoci nei panni dei grandi chef della finanza internazionale che gestiscono oceani di denaro; cosa faremmo al loro posto? Cercheremmo di investire i conti dei clienti sull’unico mercato al mondo che offre il massimo rendimento (dal 4% al 6% annuo) con il minimo rischio (gli stati

Avidità è non sentirsi mai sazi

sazi

Un esempio di avidità. Uno Stato quando spende la ricchezza che non produce diventa megastato, riempie di stipendi i suoi funzionari e rende la vita grama a chi produce ricchezza, con un costante aumento di tasse e balzelli. Il megastato è avido e stupido, invece di allearsi con chi crea ricchezza, a lungo andare la deprime, e crea ingiustizia  sociale. Altro esempio. Uno Stato quando aumenta continuamente il suo surplus commerciale (lui solo) tenendo i paesi alleati e partner commerciali

La grande illusione di Termini Imerese

stabilimento-termini-imerese

“Diventerò brigatista, perché mi manca il pane..!”. Le  parole dell’ex operaio della ex Fiat di Termini Imerese, gridate dalla piazza durante una trasmissione di La7 della scorsa settimana, non hanno alterato  la fisionomia di Mario Monti. Sembrava di pietra e come “la pietra non dà suoni”, Mario Monti non sapeva cosa dire e glielo si leggeva in faccia. Dopo un lungo e imbarazzato silenzio il Presidente ha estratto un pacco di  fogli e ha cominciato a leggere un testo ma

Licenziati senza giusta causa

Impresa familiare

In Italia ci sono circa 4 milioni di piccole imprese che hanno meno di 10 dipendenti. Mediamente vi lavorano 4 persone. Sono per lo più imprese familiari che appartengono a due categorie: quelle che hanno come principale cliente il pubblico e quelle che sono fornitori di semilavorati o di manufatti speciali il cui cliente è la media e grande impresa. Il rallentamento economico in atto ormai da 3 anni e che continuerà fino a quando il sistema paese diventerà più

« Older Entries Recent Entries »