Employability 2.0, idee e coraggio

Stefano Magliole

Stefano Magliole

Una storia di ottimismo e volontà. Così viene introdotto l’intervento di Carlo Messina a proposito del progetto Employability 2.0. Carlo Messina, direttore commerciale di Inforgroup (una delle nostre aziende) è stato invitato da Este Edizioni al convegno dal titolo “Risorse Umane e Non Umane 2012″. La sua testimonianza, ci racconta non solo un progetto ma un desiderio di sviluppo, crescita e, appunto, ottimismo e volontà.

Il progetto, nato circa un anno fa, è portato avanti da Sky Italia e dal Consorzio Elis di Roma. L’idea di base è una nuova modalità di inserimento nel mondo del lavoro di giovani brillanti; quelli che, in una parola, vengono definiti talenti. Cento giovani vengono inseriti in grandi aziende italiane attraverso una job rotation: in altre parole un brillante laureato, sotto i 27 anni e con ottima conoscenza della lingua inglese, dopo un processo di selezione, viene inserito per 12 mesi in un’azienda e per i successivi 12 in un’azienda partner; il tutto svolgendo, nel frattempo, un master di general management.

Un progetto decisamente impegnativo ma che vuole essere un segnale forte a tutti quei giovani che investono in formazione e che guardano all’estero per un futuro migliore. Il progetto vuole offrire una valida alternativa in Italia; perché le esperienze all’estero sono importanti e necessarie; ma è altrettanto importante poi tornare qui e far ripartire il motore imprenditoriale di un’Italia che ha bisogno di idee, coraggio, innovazione.

Nell’intervento di Carlo Messina (che vi proponiamo in video qui sotto) ci vengono raccontate tutte le difficoltà ma anche tutte le opportunità che sono nascoste dietro (e dentro) un progetto simile. Il tutto in nome di un futuro migliore.